Musica e movimento

FINALITÀ & OBIETTIVI:

• Fare musica in classe utilizzando strumenti a percussione e/o materiale povero e di uso quotidiano superando così la cronica carenza di strumenti musicali nelle scuole, dimostrando altresì che la Musica è dentro di noi, quindi per “Fare Musica” non è necessario avere chissà quali attrezzature ma bastano creatività, partecipazione ed entusiasmo.
• Creare un’orchestra ritmica di classe che si esibisca una performance musicale utilizzando solo strumenti realizzati dagli alunni.
• Sfruttare le capacità di coinvolgimento emotivo e di scaricamento delle tensioni tipiche degli strumenti a percussione e delle danze popolari.

PROGRAMMA:

• Osservazione ed analisi dell’ambiente che ci circonda: classe, casa, giardino, strada ecc. individuazione degli oggetti che possono essere ‘suonati’ - analisi delle loro ‘possibilità sonore’.
• Suddivisione degli oggetti raccolti in “famiglie di strumenti” (legni, metalli, pelli, plastiche ecc.) anche in base al tipo di suono prodotto: caldo, stridulo, grave, acuto, allegro, triste, soffice, squillante, secco, oscillante ecc.
• Caratteristiche del suono: altezza, intensità, durata e timbro
• La musica d'insieme e la danza come forme di socializzazione: Giochi di socializzazione, concentrazione, rilassamento, respirazione, per un naturale e sereno inserimento del singolo nel gruppo e per sviluppare nei bambini, il "piacere del far musica".
• Musica & Ritmo: giochi, esercizi ritmico-motori, ‘body-percussion’ e ‘pattern ritmici’ ad imitazione dell’insegnante per

l’apprendimento di alcuni concetti musicali di base quali la pulsazione, la pausa, la suddivisione, le cellule ritmiche più diffuse.
• Primo Repertorio per la nostra Orchestra: “Canti con accompagnamento ritmico” e “BRANI STRUMENTALI” basati su strutture percussive tipiche della musica ‘Africana’ - ‘Afro-americana’ e ‘Latino-americana’.
• “Suoniamoci su”: utilizzo del nostro strumentario per realizzare sonorizzazioni ritmiche di famosi brani di musica classico-sinfonica pre-registrati, creando così una vera e propria “ORCHESTRA RITMICO-SINFONICA”.
• Analisi della struttura-musicale dei brani sonorizzati e di quelli utilizzati per le danza e del perché utilizzare questo o quello strumento ritmico nella sonorizzazione.