La voce

INALITA' e OBIETTIVI :

  • Fare musica in classe utilizzando lo strumento più naturale che esiste: la nostra voce.
  • Creare un Coro di classe che si esibisca in una performance musicale polifonica
  • Sfruttare le capacità di coinvolgimento emotivo e di scaricamento delle tensioni tipiche del Canto per realizzare una "didattica" nuova, interattiva e partecipativa.
  • Insegnare ai Docenti non solo a Cantare ma anche e, soprattutto, a "Parlare" con "Voce impostata" e con le giuste tecniche di Respirazione onde ottenere una voce "Sonora" ed "Autorevole" senza per questo dover "gridare".

PROGRAMMA DI LAVORO:

  • Il meccanismo della respirazione e della riproduzione dei suoni e delle parole. Distensione della mandibola, del viso, del collo e della gola, per ampliare le risonanze all'interno della cavità orale.
  • Presa di Coscienza del Diaframma e suo utilizzo consapevole nella Voce Parlata e nella Voce Cantata .
  • LA VOCE PARLATA
  • Verso, onomatopea, fonema e parola.
  • Espressività ed articolazione.
  • esercizi defatiganti per imparare a "parlare sul fiato" scorrevolmente, senza affaticare la voce e le corde vocali.
  • Pronuncia corretta delle vocali (che producono il suono)
  • Velocizzazione e scorrevolezza nella pronuncia delle consonanti (che invece creano ostacoli al suono).
  • Lettura espressiva.
  • Giochi per l'apprendimento e la memorizzazione di un testo.
  • LA VOCE CANTATA:giochi di riscaldamento vocale (respirazione, fonazione, vocalizzi);
  • intonazione e pattern melodici (riproduzione ad imitazione di cellule melodiche proposte dall'insegnante);
  • ascolto interno, "audiation" (memorizzazione e riproduzione di brevi brani melodici);
  • giochi per l'apprendimento e la memorizzazione dei canti; espressività ed emozione nel canto.
  • La scala "maggiore", la scala "minore" e un accenno alle scale "modali".
  • Verso la Polifonia: La tecnica del "Canone" e quella degli "Ostinati" come forme più semplici ed immediate per creare e sovrapporre una seconda ed una terza voce alla canzone che stiamo cantando.
  • Repertorio di canti monodici (ad una sola voce) e polifonici (a due o tre voci).